Videosorveglianza

15 maggio 2019

Per la Casssazione (Cass.pen. sez. V. 07/03/2019, n. 20527), in tema di violenza privata, non integra gli estremi del reato il privato cittadino che installa una telecamera puntata sulla pubblica via, con riprese del pubblico transito, anche se riprende e registra i vicini mentre rincasano, parcheggiano o compiono altre attività, purché egli provveda a segnalarne la presenza, facendo in modo che qualunque soggetto si avvicini all'area interessata dalle riprese sia avvisato della presenza di telecamere già prima di entrare nel loro raggio di azione. In tal caso, infatti, non è ravvisabile lesione della libertà di autodeterminazione, in quanto è necessario un bilanciamento del valore fondamentale della libertà individuale con le esigenze di sicurezza sociale.

Archivio news

 

News dello studio

mag28

28/05/2020

Qualificazione dell'OdV per il Garante privacy

lL Garante per la privacy ha precisato il ruolo e le responsabilità degli Organismi di Vigilanza (OdV) riguardo ai trattamenti dei dati personali svolti nelle loro funzioni e ha escluso che essi

mag28

28/05/2020

Braccialetto Anti-Covid: Agcm interviene a tutela dei consumatori

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dispone, in via cautelare, l'eliminazione dal sito geolam.info di ogni riferimento all'efficacia curativa e preventiva del "Transmission

mag20

20/05/2020

Cugia Cuomo & Associati ottiene la validazione per i dispositivi di protezione individuale da parte dell’INAIL per Antinfortunistica Gallo s.r.l. nell’emergenza COVID-19

Lo Studio Cugia Cuomo & Associati, nella persona del partner Avv. Prof. Alessandro Bonavita, ha rappresentato con successo la società Antinfortunistica Gallo s.r.l. nella richiesta di validazione