LUCIANO FARAONE

Avv. Luciano Faraone, of Counsel, iscritto all’Ordine degli Avvocati di Roma, presta attività nell'ambito del diritto d’autore, diritto cinematografico, proprietà industriale (marchi e brevetti) e diritto all’immagine, e tutela della proprietà intellettuale in rete.

E’ avvocato mediatore civile, iscritto all’Organismo di Mediazione “Academia Alternative Dispute Resolution” di Roma.

Nel 2017, è stato nominato “cultore della materia” nella cattedra di diritto della comunicazione del prof. Pieremilio Sammarco, della Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Bergamo.

 Nella sua carriera professionale, ha assistito anche società di produzione cinematografiche italiane, tutelando gli interessi dei propri clienti attraverso la predisposizione, negoziazione e definizione di contratti, in materia di diritto d’autore e di diritto cinematografico, al fine di proteggere i contenuti dei film o delle opere, oltre che l’uso dell’immagine di persone e professionisti.

Si è laureato presso la Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali – Guido Carli) Roma, e ha una formazione internazionale, avendo partecipato a programmi di studi di diritto americano, focalizzati sulla costituzione di joint venture internazionale, ADR, e proprietà intellettuale ed industriale presso la University of California, School of Law Davis California (Usa)  e University of California, School of Law Davis-Berkeley, California (Usa).

 Lingue conosciute

• italiano

• inglese          

 

News dello studio

feb25

25/02/2021

Agcom sanziona Vodafone e Wind

Agcom ha sanzionato vodafone (delibera 21/31/cons), ingiungendo il pagamento della somma di  euro 522.000,00  e Wind (delibera 21/32/cons) per l'importo dieuro 696.000,00, per la violazione

feb25

25/02/2021

LAVORO SUBORDINATO (RAPPORTO DI)Diritti e doveri del lavoratore

Il Tribunale Bologna Sez. lavoro Ord., 02/01/2021 ha disposto che  sono di carattere discriminatorio quei criteri di accesso alle sessioni di lavoro, gestiti e applicati tramite una piattaforma digitale,

feb25

25/02/2021

Garante, no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativa

  Il Garante ha sanzionato per 30.000 euro l’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Enna per l’utilizzo di un sistema di rilevazione delle presenze basato sul trattamento