Garante, no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativa

25 febbraio 2021

 

Il Garante ha sanzionato per 30.000 euro l’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Enna per l’utilizzo di un sistema di rilevazione delle presenze basato sul trattamento di dati biometrici dei dipendenti. A seguito del rafforzamento delle garanzie previste dal Regolamento e dal Codice privacy, per installare questo tipo di sistemi è necessaria infatti una base normativa che sia proporzionata all’obiettivo perseguito e che fissi misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti degli interessati. Nel caso della Asp di Enna la base normativa invocata era carente, non essendo stato adottato il regolamento attuativo della legge 56/2019 (poi abrogata) che doveva stabilire garanzie per circoscrivere gli ambiti di applicazione e regolare le principali modalità del trattamento.

Archivio news

 

News dello studio

apr19

19/04/2021

AGCOM: Proroga delle NUOVE MISURE IN MATERIA DI BLOCCO E ATTIVAZIONE DEI SERVIZI

AGCOM: NUOVE MISURE IN MATERIA DI BLOCCO E ATTIVAZIONE DEI SERVIZI PREMIUM IN ABBONAMENTO Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, all’esito di

apr15

15/04/2021

Servizi di connessione Internet a bordo degli aerei

La Corte di Giustizia dell’Unione Europe, nella  causa C-515/19 Eutelsat SA/Autorité de régulation des communications électroniques et des postes e Inmarsat Ventures SE , con sentenza

apr12

12/04/2021

Trattamento dei dati per i veicoli connessi

Il 9 aprile 2021, il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) ha adottato le linee guida 1/2020 relative al trattamento dei dati sui veicoli connessi e sulle relative applicazioni mobili. Lo