E-commerce: costo del biglietto aereo per il bagaglio a mano

02 dicembre 2019

La previsione di un supplemento nel costo del biglietto aereo per il bagaglio a mano superiore a una certa dimensione non si tramuta in una pratica commerciale scorretta, qualora la compagnia aerea indichi chiaramente al consumatore le condizioni del contratto sul punto, tenendo nel sito internet della compagnia aerea una chiarezza espositiva "formale" di quanto proposto al consumatore, così da renderlo ben in grado di comprendere subito il prezzo del biglietto nell'ipotesi volesse imbarcare un bagaglio a mano "grande", né le dimensioni del bagaglio a mano consentito senza pagare il supplemento risultino irragionevolmente ridotte (non essendo tali da impedire al viaggiatore non è impedito il trasporto dei propri effetti personali). (Accoglie il ricorso.) (T.A.R. Lazio Roma Sez. I, 29/10/2019, n. 12455)

FONTI
Massima redazionale, 2019

Archivio news

 

News dello studio

dic11

11/12/2019

Conferimenti in criptovalute

La criptovaluta, in via semplificata, si può definire coma la rappresentazione informatica di un valore, decentralizzata e digitale la cui implementazione si basa sui principi della

dic11

11/12/2019

Enisa:proposes Best Practices and Techniques for Pseudonymisation

The European Union Agency for Cybersecurity (ENISA) published a new report on “Pseudonymisation Techniques and Best Practices”, which explores the basic notions of pseudonymisation, as well

dic11

11/12/2019

Antitrust: investigation launched into the unsolicited provision of a maritime roaming service by Telecom Italia, Wind Tre and Vodafone

The Italian Consumer and Competition Authority has launched three investigations into allegedly unfair commercial practices by Telecom Italia S.p.A., Wind Tre S.p.A. and Vodafone Italia S.p.A. in their