Energia e Diritto Ambientale

CC&A fornisce assistenza in un’ampia gamma di materie inerenti il settore energetico ed ambientale, a livello sia nazionale che internazionale, inclusa la riconversione industriale. I professionisti di CC&A vantano significative esperienze nell’ambito della tutela degli interessi del Cliente:

o   nel processo valutativo ambientale

o   nel settore delle autorizzazioni per la gestione, lo stoccaggio ed il riciclaggio dei rifiuti, l’implementazione di impianti di conversione energetica, le infrastrutture comunali ed i servizi, il trattamento delle acque reflue e lo sfruttamento dei giacimenti minerari

o   nella gestione dei rapporti con la competente Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (AEEG) e con il Ministero dell’Ambiente.

In questo settore, i nostri professionisti sono altamente qualificati per l’offerta di assistenza legale sugli aspetti regolamentari concernenti l’attività nel mercato dell’energia elettrica, ivi incluse fonti rinnovabili e riciclaggio dei rifiuti solidi urbani.

C&A assiste i propri clienti circa il sistema legale applicabile in merito ai sistemi di controllo delle Turbine Eoliche, e redazione di contratti operativo e di manutenzione (Operation and Maintenance (“O&M”) degli impianti eolici inshore e offshore. 

Inoltre, nell’ambito dell’Unione Europea, vantiamo specifiche competenze nell’assistenza di clientela nella fase interpretativa dei requisiti ambientali necessari per la vendita o per la produzione di beni in numerosi Paesi Membri.

Be green!

News dello studio

feb25

25/02/2021

Agcom sanziona Vodafone e Wind

Agcom ha sanzionato vodafone (delibera 21/31/cons), ingiungendo il pagamento della somma di  euro 522.000,00  e Wind (delibera 21/32/cons) per l'importo dieuro 696.000,00, per la violazione

feb25

25/02/2021

LAVORO SUBORDINATO (RAPPORTO DI)Diritti e doveri del lavoratore

Il Tribunale Bologna Sez. lavoro Ord., 02/01/2021 ha disposto che  sono di carattere discriminatorio quei criteri di accesso alle sessioni di lavoro, gestiti e applicati tramite una piattaforma digitale,

feb25

25/02/2021

Garante, no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativa

  Il Garante ha sanzionato per 30.000 euro l’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Enna per l’utilizzo di un sistema di rilevazione delle presenze basato sul trattamento