Google: Prima sanzione per violazione del GDPR da parte del garante privacy francese

07 febbraio 2019

Il 21 gennaio 2019, Google è stata recentemente sanzionata dal garante privacy francese per  violazione del GDPR,  con una multa di di 50 milioni di euro per non aver fornito agli utenti informazioni trasparenti e facilmente accessibili sulle proprie politiche di gestione dei consensi all’utilizzo dei dati personali.

Si ricorda che il sistema sanzionatorio definito nel GDPR  si fonda su un sistema a doppio binario caratterizzato dalla previsione di sanzioni amministrative pecuniarie (Art. 83 GDPR) e di altre sanzioni, diverse dalle prime, la cui definizione é demandata ai singoli Stati membri (Art. 84 GDPR).

Le sanzioni amministrative previste nel GDPR possono arrivare fino alla somma di 10 o 20 milioni di euro o, ove superiori, determinabili calcolando una percentuale (2% o 4% sul fatturato delle imprese) a seconda del tipo di violazione.

Le sanzioni possono raggiungere i 10 milioni di euro o, se superiore, il 2% del fatturato mondiale totale annuo dell'esercizio precedente, nei casi di, a titolo esemplificativo, violazioni degli obblighi del Titolare e del Responsabile del trattamento che possono riguardare (art. 83, par. 4):

Le sanzioni amministrative pecuniarie possono essere appplicate sia  ai Titolari del trattamento, che ai Responsabili del trattamento, nella misura in cui questi ultimi non abbiano adempiuto agli obblighi che il GDPR pone a loro carico. 

 

Fonte: https://www.cnil.fr/en/cnils-restricted-committee-imposes-financial-penalty-50-million-euros-against-google-llc

Archivio news

 

News dello studio

feb13

13/02/2019

Blockchain e Smart Contract

E' stata pubblicata in Gazzetta (G.U.R.I. n. 36 del 12.02.2019), la LEGGE 11 febbraio 2019, n. 12 recante conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, recante

feb13

13/02/2019

The General Court annuls EUIPO’s decision refusing registration of the figurative mark ‘Chiara Ferragni’ as an EU trade mark

According to the General Court of EU, Judgment in Case T-647/17, the average consumer perceives a mark as a whole and the mark applied for is a composite mark composed of both word and figurative elements.

feb8

08/02/2019

Sicurezza nelle reti tlc

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n. 17 del 21 gennaio 2019)  il decreto del Mise, recante Misure di sicurezza ed integrita' delle reti di comunicazione elettronica e notifica